Assassino Cox, "morte ai traditori"

Uomo comparso in aula per formalizzazione accuse

(ANSA) - LONDRA, 18 GIU - "Morte ai traditori, Gran Bretagna libera": sono state le prime parole che Tommy Mair, l'uomo incriminato per la brutale uccisione della deputata laburista Jo Cox, ha rivolto ai giudici della Westminster Magistrates Court che gli chiedevano di dire il suo nome. L'uomo, comparso in tribunale per la formalizzazione delle imputazioni a suo carico, è stato quindi messo a tacere. Lo riferisce l'Independent online.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie