• Gb: Johnson, spunta un debito non pagato da 535 sterline

Gb: Johnson, spunta un debito non pagato da 535 sterline

Torna la polemica sul 'disordine' nei conti del primo ministro

Spunta un ordine giudiziario per un piccolo debito non pagato a carico del primo ministro britannico Boris Johnson. La vicenda - rivelata da un settimanale satirico e confermata ora dagli archivi legali - risale a ottobre e riguarda un conto da appena 535 sterline (circa 600 euro) che Johnson risulta non avere coperto per tempo nei confronti di un creditore al momento anonimo.
    Data la dimensione minima della somma, si tratta evidentemente di un qualche distrazione nei conti personali della famiglia del premier Tory. Ma la questione è stata portata dai media di fronte a Downing Street e rappresenta un motivo d'imbarazzo per BoJo, già sottoposto a critiche e a indagini amministrative sulla copertura dei costi ben più elevati della ristrutturazione d'oro del suo appartamento di Downing Street, curata nei mesi scorsi per un totale stimato in 200.000 sterline dalla sua giovane compagna Carrie Symonds. Una spesa che il primo ministro ha assicurato di aver fatto alla fine di tasca propria, senza aggravi per i contribuenti, ma che si sospetta sia pesato eccessivamente sulle sue finanze personali meno floride da primo ministro che non in passato da privato cittadino e commentatore di successo. E lo abbia costretto ad accettare un iniziale anticipo da donatori privati, forse attraverso le casse del Partito Conservatore, coperti solo in seguito in potenziale violazione dee codice di condotta ministeriale o delle regole sui finanziamenti alla politica.
  
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie