• Khodorkovski, ingerenze Cremlino in politica paesi Occidente

Khodorkovski, ingerenze Cremlino in politica paesi Occidente

Oppositore russo, 'si tratta di attività nemiche'

    "Quello che il Cremlino sta facendo con l'Ue sembra una guerra fredda". Così L'oppositore russo Mikhail Khodorkovski intervenendo al Parlamento europeo, citando i casi tra gli altri i casi della Germania, "paese che è più nel mirino del Cremlino" o della Francia.
    "La Russia fa ingerenze nella politica dei paesi occidentali", ha aggiunto. Secondo Khodorkovski "non possiamo verificare il 100% di queste informazioni, ma siamo convinti che ci siano stati contatti fra il Cremlino e i politici a vari livelli in Europa". Si tratta di "attività nemiche" che "minano le politiche provocando conflitti, corruzione e intimidazione fisica".
    "Sono convinto che le sanzioni dovrebbero essere mirate alla persona o agli individui specifici della cerchia di Putin che finanziano le avventure del regime", ha proseguito Khodorkovski. Tali sanzioni vanno "comminate contro queste persone che sono i finanziatori del regime di Putin e dovrebbero colpire anche i progetti che vengono attuati e che si basano non soltanto su elementi economici ma anche politici", ha aggiunto l'oppositore russo.
    "Per quanto riguarda l'influenza della propaganda russa sui cittadini russi le dichiarazioni bellicose del Cremlino o le idee circa la necessità di esercitare la forza contro i propri vicini, sono idee che non sono appoggiate dalla stragrande maggioranza della popolazione russa, cioè dal 70%, La situazione era diversa nel 2014", ha poi affermato Khodorkovski.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie