Borsa: spread sotto 300, Milano recupera

In ripresa i bancari, acquisti su energia, Pirelli e Tim

(ANSA) - MILANO, 9 OTT - Piazza Affari riprende fiato con lo spread che si restringe a 292 punti base e innesca anche il recupero delle banche. Il Ftse Mib rivede i 20.000 punti (20.062) e chiude a +1,06%, dopo una fiammata a +1,3% in corso di seduta sulle rassicurazioni arrivate prima dal ministro Tria e poi dal vice premier, Matteo Salvini di un Governo pronto ad agire nel caso in cui il differenziale tra btp e bund continui a salire. Nel credito salgono Intesa Sanpaolo (+2,19%), Unicredit (+1,20%) e Banco Bpm (+1,14%). Mentre le vendite frenano Bper (-2%) e Mps (-1,8%) che resta sui minimi a 1,8 euro. Di contro gli acquisti premiano l'energia con Saipem che sale del 3,3%, Eni del 2,6%, Snam del 2,2%. Bene poi Tim (+2,1%) e Pirelli (+1,89%) che ha perfezionato il closing per il 49% di uno stabilimento in Cina. Fuori dal paniere principale prosegue la corsa di Astaldi (+21,5%) sulle scommesse di un salvataggio che aiutano anche Trevi (+3,67%) con i cda che ha dato il via alla manovra di rafforzamento del capitale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie