Covid, cominciato screening di massa nelle Marche

Ad Ancona file veloci, alle 11 già fatti 500 test

(ANSA) - ANCONA, 18 DIC - File che scorrono velocemente, nessun ritardo e una organizzazione militaresca per la precisione degli arrivi fino all'effettuazione dell'esame. Parte senza intoppi lo screening di massa sulla popolazione delle Marche con test rapidi antigenici gratuiti iniziato questa mattina al Palaindoor delle Palombare, ad Ancona e negli altri capoluoghi di provincia: Pesaro, Urbino, Macerata, Fermo Ascoli Piiceno. Ad Ancona, alle 11 erano stati effettuati più di 500 tamponi rapidi antigenici.
    "Al momento nessun positivo", dice all'ANSA l'assessore alla Protezione Civile Stefano Foresi, arrivato alle 9 al Palaindoor per supervisionare lo screening. Per incoraggiare il personale al lavoro ha fatto partire applausi ogni 15 minuti perché "così diamo coraggio" ha detto Foresi. In attesa tanti anziani e anche stranieri. Al primo turno è arrivato a fare il tampone l'ex sindaco della città, Fabio Sturani, con tutta la sua famiglia.
    Anche Foresi farà il tampone "non appena avrò un momento libero". Nei giorni scorsi anche il sindaco Valeria Mancinelli ha detto di essersi prenotata per il tampone. Attorno alle 12.30 è atteso l'arrivo del governatore della Regione Marche Francesco Acquaroli. Partita dai capoluoghi, la campagna si estenderà agli altri Comuni e dovrebbe concludersi a gennaio. L'obiettivo è coinvolgere circa il 70% della popolazione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie