Sicilia

Sanità: Musumeci, pronto soccorso a Giarre è scommessa vinta

Governatore a inaugurazione struttura, presidio irrinunciabile

(ANSA) - GIARRE, 21 SET - "La riapertura del pronto soccorso nell'ospedale di Giarre era impegno che avevo assunto già nel 2015 da presidente della Commissione antimafia. Ho rinnovato la promessa assicurando che, se fossi diventato presidente della Regione, questo comprensorio ionico-pedemontano avrebbe riavuto un presidio irrinunciabile per la tutela della salute in emergenza. L'impegno è stato mantenuto". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, inaugurando la struttura, nel Catanese, dopo i lavori di riammodernamento, assieme agli assessori alla Salute, Ruggero Razza, alla Famiglia, Antonio Scavone, e alle Infrastrutture, Marco Falcone. "Rivolgo un appello a utenti e sanitari - ha aggiunto il governatore - la medicina di base assolva alle funzioni che le competono e i cittadini non si rechino al pronto soccorso se non strettamente necessario. Perché, spesso, sono gli accessi impropri che determinano attese e barelle nei corridoi. Oggi restituiamo a questo Distretto ciò che una politica disattenta e distratta aveva tolto alla comunità sei anni fa. Mettiamo riparo ad una ingiustizia».
    "Se nel dicembre 2017, a poche settimane dall'insediamento - ha ricordato l'assessore Razza -il Governo regionale mediante una delibera non avesse sospeso l'efficacia della precedente rete ospedaliera che aveva anche cancellato il pronto soccorso di Giarre oggi tutto questo non sarebbe stato possibile. C'è stato un impegno forte fin dalla prima ora che prosegue attraverso le tante azioni di efficientamento che si stanno sviluppando, e che in parte sono già realizzate, in ogni territorio della Sicilia".
    Sono intervenuti il direttore generale dell'Asp di Catania, Maurizio Lanza, il sindaco di Giarre, Angelo D'Anna, il sindaco della Città metropolitana, Salvo Pogliese. Il pronto soccorso sarà operativo a partire dal 27 settembre.
    I lavori di riammodernamento dei nuovi locali, per un importo complessivo di 1 milione di euro circa, sono stati finanziati dalla Regione nell'ambito del programma di investimenti ex art.
    20 e hanno interessato un'area di oltre 700 metri quadrati.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie