Migranti: altri sbarchi a Lampedusa

Nell'hot spot dell'isola oltre un centinaio di ospiti. Sono ripresi gli sbarchi fantasma con piccole imbarcazioni lasciate al largo da 'navi madre'

La guardia costiera libica ha soccorso in alto mare un barcone "in grande difficoltà da giorni", con a bordo 70 migranti diretti in Europa, riportandoli poi in Libia. Lo rende noto l'Unhcr, l'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati. Ieri un barcone con almeno 56 migranti si è ribaltato in mare a largo di Misurata e si temono molti morti.

Tre mini sbarchi nel giro di poche ore a Lampedusa, dove sono approdati complessivamente 80 migranti. Ieri sera due piccole imbarcazioni, ciascuna con 25 persone a bordo, sono state intercettate a poca distanza dall'isola dalle motovedette della capitaneria di porto e della guardia di finanza. Tutti sono stati accompagnati nel centro di accoglienza hot spot dell'isola dove vi erano solamente una quindicina di extracomunitari. Altri 30 tunisini sono stati bloccati all'alba di stamane a Cala Palme, dopo essere riusciti ad approdare direttamente sulla spiaggia con un barchino. Anche loro sono stati trasferiti all'hot spot dove adesso sono ospitati oltre un centinaio di migranti, un numero superiore alla capienza massima della struttura.
    Dopo alcuni giorni di relativa calma, con il miglioramento delle condizioni meteo sono ripresi gli "sbarchi fantasma" con piccole imbarcazioni, quasi certamente messe in mare a poche miglia dall'isola da "navi madre".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie