Sardegna

Sit-in degli ambientalisti, no a rigassificatore Portovesme

Consegnato un documento per il ministro Cingolani

No al nuovo rigassificatore a Portovesme. Troppo vicino - hanno spiegato a Cagliari Sardegna pulita e Donne ambiente Sardegna in un sit-in in piazza del Carmine - al porto e ad altre attività industriali. E quindi, secondo i manifestanti, pericoloso. Per questo gli ecologisti hanno depositato nella sede cagliaritana di rappresentanza del Governo una lettera al ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani. "Onde evitare - si legge nella comunicazione - il rischio strage per la popolazione e per i lavoratori dell'area industriale". Gli ambientalisti hanno chiesto un incontro con Cingolani preannunciando le prossime due mosse: una audizione alla commissione europea e un esposto denuncia alla Procura contro il rigassificatore. "Non possiamo dopo la decarbonizzazione - ha detto Angelo Cremone di Sardegna pulita - sostituire un fossile a un altro fossile. Ormai gli accordi internazionali parlando di altre fonte energetiche. E la Sardegna ha già dato tanto".
   
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie