Air Italy: sit-in lavoratori in aeroporto Olbia, subito cig

Continua il pressing per evitare i licenziamenti collettivi

I lavoratori di Air Italy hanno manifestato questa mattina all'aeroporto di Olbia con un sit in per tenere accesi i fari sulla loro vertenza e sollecitare Governo, Parlamento e Regione a trovare una soluzione che consenta, prima di tutto, il prolungamento della cassa integrazione fino al 31 dicembre 2021, e quindi il ricollocamento dei circa 1.400 dipendenti tra Sardegna e Lombardia sui quali pende la spada di Damocle del licenziamento collettivo, già avviato dall'azienda in liquidazione.

La manifestazione, supportata da tutte le sigle sindacali confederali e autonome, è servita anche per fare il punto della situazione. Proprio oggi dovrebbe iniziare alla Camera dei deputati la discussione del decreto sostegni, all'inerno del quale dovrebbero essere inseriti e approvati degli emendamenti che consentirebbero di superare gli ostacoli legislativi e tecnici per il prolungamento della cig fino a tutto il 2021. Soluzione tampone che darebbe un po' di respiro ai lavoratori e altro tempo al Governo per cercare di sbloccare la vertenza, salvando così i posti di lavoro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie