Vaccini: medici militari per campagna isole minori Sardegna

Incontro con commissario Ats per Carloforte e La Maddalena

Anche la Sardegna sarà coinvolta nella vaccinazione di massa che la struttura commissariale guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo intende promuovere nelle isole minori. Nel caso sardo si procederà a La Maddalena e Carloforte. Proprio di questo hanno discusso oggi presso gli uffici dell'Ats, il commissario straordinario Massimo Temussi e i militari della struttura commissariale mandati da Figliuolo. Alle vaccinazioni si procederà infatti con il supporto della Difesa e della Protezione civile e il criterio di priorità risponde all'esigenza di immunizzare progressivamente partendo dalle isole che hanno maggiori fragilità in termini di rischio epidemiologico e carenza di adeguati presidi sanitari.

Intanto l'iniziativa del Governo ha già trovato sponda in Sardegna con i Riformatori: "Carloforte e La Maddalena sono già pronte e devono diventare Covid free, sarebbe un atto di giustizia verso due territori che soffrono la penalizzazione della doppia insularità e sono state particolarmente danneggiate dalla pandemia". All'ANSA l'assessore della Sanità Mario Nieddu ha sottolineato che "la struttura commissariale avrà tutta la nostra collaborazione, d'altronde noi siamo quelli che avevano proposto l'immunizzazione di massa in tutta la Sardegna".

SI PARTE LA PROSSIMA SETTIMANA - La campagna di massa partirà la prossima settimana. L'Ats si avvarrà della collaborazione dei militari del comando dell'Esercito Sardegna e del comando operativo di vertice Interforze per vaccinare tutta la popolazione, non ancora immunizzata, dai 18 anni in su, secondo quanto previsto dall'accordo per le isole minori tra la struttura commissariale all'emergenza Covid e le Regioni. "Diamo così un segnale di forte attenzione per tutti i sardi che vivono lo svantaggio della doppia insularità - sottolinea il governatore Christian Solinas - Una decisione di buonsenso che porterà in tempi rapidi alla completa immunizzazione dei cittadini delle nostre isole. Contro il virus stiamo affrontando la battaglia più importante in tutto il territorio della nostra regione e il nostro impegno, su questo fronte, è totale".

L'accordo è arrivato questa mattina nel corso di un incontro tra il commissario dell'Ats Massimo Temussi e il generale di divisione Francesco Bruno, giunto da Roma a ribadire il supporto che la struttura commissariale darà alla Regione nelle attività della campagna di vaccinazione anti Covid-19. Anche la rete di volontariato Ad Adiuvandum fornirà supporto alla vaccinazione nei piccoli paesi con l'ausilio di medici volontari. Le vaccinazioni saranno organizzate in strutture che verranno individuate nei prossimi giorni in collaborazione con le amministrazioni comunali.

Il programma prevede un'attività che si svolgerà in 3 giorni. A La Maddalena, dove risultano vaccinate già 4.000 persone, la somministrazione delle dosi al resto della popolazione maggiorenne è prevista per il 14, 15 e 16 maggio, mentre a Carloforte le date previste sono il 21, 22 e 23 dello stesso mese. L'invito alla vaccinazione è rivolto a tutta la popolazione secondo un ordine di priorità che sarà tempestivamente comunicato dai Comuni interessati. Massima priorità quindi al settore del turismo, ma senza abbassare la guardia sulla salute della popolazione.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie