Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Romagna Tech

CAP2030 Cartoline da futuri sostenibili: il festival di Cesena dal 27 al 29 maggio

CAP 2030 - Cartoline da futuri sostenibili è la prima edizione del festival della Città Attrattiva e Partecipata, promosso dal Comune di Cesena e organizzato dal Laboratorio Aperto Casa Bufalini. Tre giorni di approfondimenti e scambi intergenerazionali su Ambiente, Paesaggio e Sostenibilità, venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 maggio 2022.

Romagna Tech

CESENA - CAP 2030 - Cartoline da futuri sostenibili è la prima edizione del festival della Città Attrattiva e Partecipata, promosso dal Comune di Cesena e organizzato da Casa Bufalini, Laboratorio aperto di innovazione e creatività finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

Un intero fine settimana a Cesena, venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 maggio 2022. Tre giorni di approfondimenti e scambi intergenerazionali su Ambiente, Paesaggio e Sostenibilità, con laboratori, attività e iniziative per vivere il territorio assieme ai cittadini e a tanti ospiti. Per sperimentare insieme luoghi inusuali e coltivare buone prassi sostenibili.

Il modello partecipativo caratterizza CAP 2030: il festival porta alla ribalta le proposte arrivate da associazioni e realtà del territorio pubbliche e private. Storie di comunità, relazioni e coesione; economia etica, bene comune e condivisione; valorizzazione delle eccellenze del territorio, dei beni culturali e dell’arte; sostenibilità ambientale ed economia circolare; tutela della salute e sani stili di vita.

Camminate, mostre, spettacoli, eventi per bambini e ragazzi, workshop: CAP2030 raccoglie un totale di 36 appuntamenti disseminati in tutto il centro storico di Cesena, tutti ad ingresso e partecipazione gratuita, con prenotazione. L’intero programma è pubblicato sul sito https://cap2030.it.

Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni, Giobbe Covatta e Silvia Moroni, Massimo Cirri e Paola Gianotti, Matteo Caccia, Serena Dandini e Orsetta de Rossi: assieme a tante associazioni e realtà cesenati sono loro a comporre il ricco palinsesto di CAP2030.

Alcune anticipazioni:

Matteo Caccia presenta “Cerco casa a Cesena”(venerdì 27 maggio, ore 18.00 nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana di Cesena), spettacolo che racconta la città attraverso le sue case. Grandi case o piccoli appartamenti, attici o monolocali in vendita o in affitto: dopo una accurata visione degli appartamenti disponibili a Cesena, Caccia compone un “racconto immobiliare” con la terminologia degli annunci, degli scambi con agenti e proprietari, dei loro arredamenti e, non ultimo, dei loro prezzi. L’evento dal vivo racconta la città vista con gli occhi di un osservatore esterno, che la apprezza non solo attraverso i suoi monumenti ma anche per gli interni… delle case.

“Pedalando verso futuri sostenibili!” è il titolo dell’appuntamento di sabato 28 maggio (ore 18.00, Aula Magna della Biblioteca Malatestiana di Cesena) con Massimo Cirri, creatore della trasmissione di Radio Rai 2 Caterpillar, che intervista Paola Gianotti, UltraCycler più volte Guinness World Record che gira il mondo in bicicletta per promuovere le buone prassi e la consapevolezza ambientalista.

Al Teatro Bonci di Cesena sabato 28 maggio alle ore 21.00 sono protagonisti invece Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni con “Al clima non ci credo”. Mario Tozzi è il geologo e ricercatore del CNR che da anni in tv, radio e attraverso i suoi libri segnala la necessità di un comportamento consapevole per preservare il pianeta. Lorenzo Baglioni è cantante, attore e matematico. Queste sue tre abilità lo aiutano a ridurre ai minimi termini, con l’aiuto dell’ironia e della musica, i temi più ostici. Dalla forza divulgativa dell’insolito duo è nato questo progetto, incentrato sul tema del cambiamento climatico.

Giobbe Covatta e Silvia Moroni con lo spettacolo “Global Warming” arrivano sul palco del Cinema Eliseo di Cesena domenica 29 maggio alle ore 18.00, per portare riflessioni serie e semiserie cu come evitare di estinguerci. Con il suo stile dirompente, Covatta è protagonista di un incontro a tema ambientale insieme alla green influencer, eco gastronoma e docente green. Un incontro in cui comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica su quelli che sono i grandi temi del nostro secolo: sostenibilità del Pianeta e della sua popolazione.

La chiusura del festival è affidata a Serena Dandini e Orsetta De Rossi, che al Teatro Bonci (ore 21.00) che presentano lo spettacolo “Il paradiso è perduto?”, intessuto sul racconto delle storie di chi non si arrende al pessimismo grazie all'arte, alla bellezza o alla scienza. Attingendo dalle straordinarie storie di personaggi della letteratura e dell’arte, Serena Dandini ed Orsetta de Rossi accompagneranno il pubblico in un viaggio tra giardini incredibili, spazi letterari e reali che hanno saputo coltivare suggestioni profonde per l’umanità.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, con prenotazione (e mascherina FFP2 per quelli al chiuso). Info: 340.2686346 - info@casabufalini.it . Programma completo e prenotazioni su https://cap2030.it.

 

Leggi il comunicato stampa originale

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Romagna Tech

Modifica consenso Cookie