COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Come ridurre i resi in un eCommerce e risparmiare con Sem@ntika

Il mercato dell’eCommerce pre e post Covid è in continua crescita. Con lui però crescono anche una serie di costi che gravano in modo pesante soprattutto su settori legati al lusso e alla moda.
Gestire i resi in modo aggressivo, garantendo ad esempio la gratuità per competere con i colossi del web, rende sempre più difficile per le SMB, riuscire a far quadrare i conti.

Non potendo esimersi dall’offrire il reso gratuito molte realtà hanno cercato di ampliare il numero di informazioni che vengono offerte pre-vendita al fine di ridurre il numero di clienti insoddisfatti.

Come arricchire le descrizioni di un prodotto?

Poter realizzare una strategia di arricchimento dei contenuti di un eCommerce ha necessariamente generato a sua volta dei costi aggiuntivi.

Sia che ci si voglia affidare a risorse interne sia che si voglia procedere esternalizzando l’attività, si deve far fronte a un costo elevato.

Anche negozi online di piccole medie dimensioni hanno infatti un numero di prodotti molto elevato, sui quali, pensare di andare ad arricchire delle descrizioni prodotto spesso scarne, “a mano” si rivela spesso un’impresa titanica.

Sono sempre di più le aziende che cercano nella tecnologia e nell’automazione una leva in grado di consentire una gestione del catalogo in grado di consentire un saving in termini di resi, ma anche una migliore informazione al potenziale acquirente.

Come per la gestione multilingua dei cataloghi anche per l’arricchimento delle schede prodotto la tecnologia sta iniziando a supportare anche le piccole aziende, anche italiane.

I grandi del web hanno sistemi di intelligenza artificiale complessi e molto efficienti, che difficilmente possono però adattarsi a realtà di medie dimensioni, seppur con grossi cataloghi.

Natural Language Generation per migliorare i cataloghi.

La soluzione sembra essere rappresentata dall’abbinamento della Natural Language Generation con una fase di setup gestita da esseri umani.

Soluzioni come Sem@ntika,  offerta da Ad Intend,  consentono una scalabilità nella generazione di testi partendo da dati strutturati.

Sem@ntikaautomatizza la scrittura di contenuti in settori molto diversi, dall'E-Commerce al settore farmaceutico, finanziario e di flash news.

Informazioni e indicatori ricorrenti possono essere disponibili senza interventi umani ma perfetti per la indicizzazione sui motori di ricerca.

La scrittura manuale di testi e descrizioni basati su dati è dispendiosa in termini di tempo, costosa e difficilmente scalabile.

L'abbinamento di algoritmi di Natural Language Generation e un Know How umano, consente di scalare il business generando contenuti rilevanti.

I clienti Ecommerce di Ad Intend devono gestire un numero di prodotti sempre crescente nel loro catalogo. Descrivere in modo discorsivo e naturale un prodotto che si vuole vendere, e su cui si vuole evitare un reso,  richiede un numero di risorse dedicate molto elevato.

Risorse che, per quanto skillate, possono commettere errori su caratteristiche molto rilevanti .

Come ridurre gli errori nelle schede prodotto di un eCommerce

Sistemi di NLG, se abbinati a molti anni spesi nella realizzazione di contenuti on demand, rendono la generazione di testi naturali, partendo da un database, un'attività scalabile e completamente priva di errori.

Una delle prime realtà che ha deciso di puntare su Sem@ntika per aiutare gli eCommerce italiani è Melascrivi.com , aggiungendo questa soluzione alla classica  generazione di testo tramite Freelancer.

Partendo da dati strutturati, e attraverso la configurazione di regole, elementi linguistici e varianti nello stile desiderato si ottengono testi per tutte le esigenze di scrittura, adatti all'indicizzazione sui motori di ricerca.

La possibilità di far leva sulla NLG per automatizzare creazione e gestione di contenuti di questo tipo, consente di sfruttare al massimo i testi.

Elemento fondamentale da questo punto di vista è la possibilità di gestire i contenuti in un numero molto elevato di lingue.
Gestendo la composizione delle frasi con glossari e librerie create nel corso degli anni e attivando on demand dei  supporti  localizzati, Sem@ntika è in grado di generare testi fruibili in 110 lingue.

Va così a risolversi uno dei più grossi problemi in termini di reso per gli italiani che vendono all’estero: farsi capire . Arricchendo le schede con tutte le corrette informazioni nella lingua madre di chi legge consenti di semplificare e convertire in modo maggiore, riducendo di molto il rischio di costosi resi.

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie