Molise

Vaccino salvavita, in Molise è a pagamento

Costo 280 euro per quello di punture insetti

(ANSA) - CAMPOBASSO, 08 GIU - "Sono un soggetto allergico alle punture di Imenotteri (api, vespe, calabroni) e, per quanti si trovano nella mia condizione, la somministrazione del vaccino può rappresentare la differenza tra la vita e la morte". Così, all'ANSA, un cittadino di Campobasso che denuncia la difficile condizione di assistito dal Servizio sanitario regionale (Ssr), ma con 'limitazioni' rispetto a quelli di altre regioni.
    "Lo scorso anno - racconta - il vaccino salvavita era fornito gratuitamente dall'Azienda sanitaria regionale (Asrem), dal 2021 invece è a pagamento". Spiega anche di appartenere a quelle categorie a rischio in quanto svolge attività di manutenzione e cura degli alveari.
    "Il costo del vaccino - dice - è di 280 euro mentre quello della prima visita, per la diagnosi, nel 2021 è restato a carico del Servizio sanitario regionale. Inoltre - aggiunge - per sottoporsi all'inoculazione bisogna recarsi in Centri specializzati fuori regione e restarci fino a tre giorni, il tempo necessario per monitorare eventuali reazioni avverse, aggiungendo i costi del viaggio e soggiorno. In Molise - conclude - bisogna pagare per ottenere la somministrazione del vaccino mentre in altre regioni il costo è a totale carico del Sistema sanitario locale. Sarebbe opportuno che chi di competenza rivalutasse le decisioni assunte e apportasse le necessarie modifiche". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie