Omicidio-suicidio, figlie: 'Aiutateci'

Appello su Facebook per ricevere donazioni dopo morte genitori

(ANSA) - PESARO, 14 AGO - "Da due giorni siamo sole al mondo, due sorelle che per tutta la vita sentiranno il vuoto dell'anima". Lo ha scritto oggi sul proprio profilo Facebook Nadejda Cegolea, 23 anni, figlia maggiore della coppia di coniugi moldavi trovati morti a Pesaro l'11 agosto scorso, giorno in cui il padre Andrei ha prima ucciso la moglie Maria per gelosia e poi si è tolto la vita impiccandosi.
    "E' difficile credere che non hai più genitori, che nessuno si prenda cura di te, che ti dia un buon consiglio da genitore quando sei più in difficoltà", scrive Nadejda, che a Pesaro chiamano tutti Nadia e che ha una sorella minore di 15 anni.
    "Ci sono tante brave persone - continua - che vogliono aiutarmi con il sostegno, con consigli o soldi. Abbiamo bisogno di aiuto, so che non ho il diritto di chiedere niente a nessuno ma non ho altro modo" aggiunge Nadia, chiedendo una donazione e trascrivendo l'Iban da utilizzare per un bonifico. Le due ragazze sono rimaste senza casa, sequestrata dalle forze dell'ordine.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere