Camera commercio: Pordenone, export cala del 7,5%

Settore manifatturiero flette a livelli del 2012

(ANSA) - PORDENONE, 21 FEB - Si conferma particolarmente negativo l'andamento dell’economia nel Pordenonese che soffre, soprattutto sull'estero, dopo due anni di crescita ininterrotta: lo attesta l’indagine congiunturale della Camera di Commercio di Pordenone – Udine che ha analizzato il periodo ottobre–dicembre 2019 e le previsioni degli imprenditori per il I trimestre 2020.
    Nel manifatturiero, le variazioni tendenziali dei principali indicatori sono negative, con la produzione che cala al tasso del -1,5%, il fatturato del -1,7% e il fatturato estero di -7,5% addirittura. Sul versante degli ordinativi si nota una timida crescita degli interni (+0,4%), mentre sono in flessione quelli esteri a -4,2%. Per la prima volta dal 2013 anche il livello dell'occupazione assume segno negativo: il tasso di variazione tendenziale è di -0,3%. Nel complesso, per trovare dati altrettanto critici bisogna risalire al 2012.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie