Sfrutta 300 badanti, arrestata

Sequestrate le sedi di 4 cooperative nel Bolognese

Avrebbe fatto lavorare in condizioni di sfruttamento più di 300 colf e badanti dell'Est Europa, con compensi irrisori, senza ferie e spesso senza contributi. L'imprenditrice, una 46enne di San Lazzaro di Savena (Bologna), amministratrice di quattro coop e società che offrono servizi di assistenza diurna e notturna per anziani e disabili, è stata arrestata dalla Guardia di Finanza per sfruttamento aggravato del lavoro e intermediazione illecita. Sono inoltre stati sequestrati i locali, fra Bologna e Casalecchio di Reno, dove avevano sede le aziende gestite dalle donna. L'operazione 'Blue Angels' è nata da alcuni controlli dell'Inps, che avevano fatto emergere irregolarità alla normativa che regola i rapporti di lavoro. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie