Dacia Bigster Concept, futuro suv 'intelligente' segmento C

Mostrato alla conferenza Renaulution assieme a futura Lada Niva

Redazione ANSA ROMA

Il Gruppo Renault ha confermato, nell'ambito della presentazione del piano strategico Renaulution, l'impegno nei confronti della marca Dacia per i prossimi cinque anni, svelando il concept dell'inedito suv Bigster di segmento C e anticipando anche il debutto del fuoristrada Niva, progettato e programmato assieme al partener russo Lada, entrato a far parte di una nuova business unit comune. Con questa nuova struttura Dacia potrà incrementare la sua efficacia e competitività e spingersi ancora oltre in termini di mercati e prodotti, soprattutto nel segmento C dove andrà a collocarsi il modello di serie derivato da Bigster.

Dacia - è stato detto da Denis Le Vot, direttore generale delle marche Dacia e Lada - ''sarà sempre Dacia e continuerà a proporre modelli affidabili che hanno senso per i clienti, l'acquisto intelligente al miglior rapporto qualità-prezzo. Con la creazione della business unit Dacia-Lada, potremo sfruttare al massimo la piattaforma modulare CMF-B, rafforzare la nostra efficacia ed incrementare ulteriormente la qualità, la competitività e l'attrattiva dei nostri prodotti. Abbiamo così tutte le carte in regola per raggiungere le vette più alte''. Dacia Bigster Concept incarna la prossima evoluzione della marca, con un tocco di freschezza e spirito outdoor, dimostrando - è stato sottolineato - che ''accessibilità e attrattività non sono incompatibili''. Le proporzioni di Bigster sono, al tempo stesso, moderne e senza tempo e trasmettono un senso di robustezza. I volumi esterni promettono un'abitabilità interna generosa, al miglior livello della categoria.

La firma luminosa a Y si amplia, conferendo al veicolo un look da SUV, al tempo stesso incisivo e deciso. Senza ricorrere ad artifizi stilistici o fronzoli, cromature o falso alluminio, Bigster è l'essenzialità di un vero suv che compie scelte forti come, ad esempio, l'utilizzo sistematico di plastica riciclata grezza per le modanature di protezione esterne. Futuro 'fiore all'occhiello' della gamma Dacia, il modello di serie derivato da Bigster potrebbe essere dotato di motorizzazioni alternative ed ibride grazie alla sua piattaforma, consentendo alla marca di essere perfettamente in linea con le attese dei clienti nonché le evoluzioni delle normative. Con questa 'promessa' Dacia incarna più che mai la libertà di spostamento ed è l'emblema di un atto di acquisto intelligente e focalizzato sulle reali esigenze dei clienti e sulle loro aspirazioni primarie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie