Moto Guzzi, riapre oggi il museo con la storia dell'Aquila

A Mandello del Lario, rinnovato e con circa 160 esemplari

Redazione ANSA MILANO

A Mandello del Lario riapre oggi il Museo Moto Guzzi, con la memoria storica del marchio dell'aquila, delle sue moto e dei suoi protagonisti. Il museo, rinnovato, rappresenta anche un'anticipazione del progetto, già presentato, di ristrutturazione conservativa che interesserà tutto il sito industriale, con l'obiettivo di rendere il polo produttivo di Moto Guzzi un vero e proprio centro di aggregazione accessibile al pubblico.
    Il museo si presenta agli appassionati completamente ripensato nell'esperienza di visita, con la collezione di moto ora suddivisa in tre grandi aree tematiche che riguardano i modelli di produzione, gli esemplari da corsa e i modelli militari, organizzati in rigoroso ordine di apparizione temporale. La collezione è unica al mondo per la rarità dei modelli e comprende circa 160 esemplari che, negli ultimi mesi, sono stati oggetto di un attento e minuzioso restauro conservativo eseguito integralmente dall'opera preziosa del personale di Moto Guzzi stessa.
    Dalla G.P., modello unico al mondo che risale a prima della fondazione di Moto Guzzi, agli ultimi modelli di attuale produzione come la V85 TT, una visita alla collezione è un viaggio nella storia del marchio italiano. In una nuova area al piano terra si potranno osservare da vicino le motociclette prodotte dal 2000 a oggi, come la California 1400 o la Stelvio 1200. Il racconto della storia di Moto Guzzi inizia nella prima area del piano primo, con la G.P. del 1919, il prototipo da cui nacque, nel 1921, la 'Normale', prima Moto Guzzi di produzione.
    Tra le tante due ruote dell'Aquila in mostra, ci sono anche la G.T. 'Norge' della fine degli anni '20, la Sport 15, avveniristica creazione degli anni '30, il Guzzino degli anni '40, il Falcone, il Galletto 192, la V7 Sport che per i ragazzi degli anni '70 fu un mito di sportività. Non mancano nemmeno la V50, la supersportiva Daytona 1000, per arrivare alle più recenti Griso e alla MGX-21. Il Museo Moto Guzzi è accessibile, gratuitamente, varcando il famoso cancello rosso di via Parodi 63 a Mandello del Lario da lunedì a sabato, previa prenotazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie