DS4, esperienza è anche una questione di 'sensi'

Da vista a olfatto, tutte le soluzioni adottate dentro e fuori

Redazione ANSA MILANO

Con la nuova DS4 la casa francese ha aperto un nuovo capitolo nella sua personale visione del viaggio in auto, fatto anche di percezioni sensoeriali. In sostanza, tecnologia e stile applicati alla vettura sono intesi per offrire sensazioni in linea con il 'linguaggio' di DS Automobiles. Se il primo senso che puntualmente utilizziamo è la vista, l'ultima arrivata in casa DS punta sul design e su una silhouette che passa dalla berlina di DS4 e DS4 Performance Line al SUV Coupé di DS4 Cross, con la possibilità di scegliere tra l'anima elegante, quella sportiva oppure avventurosa di DS4.
    Anche nell'abitacolo la vista punta al nuovo climatizzazione DS Air integrato nella plancia.
    Vista significa anche sicurezza e nel caso di DS4 l'accento è posto sulle luci, con il sistema DS MATRIX LED VISION con i suoi 150 LED anteriori e 160 LED posteriori, oltre all'efficienza di DS NIGHT VISION, con cui una telecamera a infrarossi identifica pedoni e animali davanti la vettura a distanze comprese tra 15 e 200 metri. La guida diventa più facile anche grazie al DS EXTENDED HEAD-UP DISPLAY, in grado di proiettare sul parabrezza le informazioni essenziali per la guida.
    L'udito il secondo senso usato dall'uomo e su DS4 ha duplice valenza, poiché i vetri laterali sono stratificati per un eccellente isolamento acustico fornito rigorosamente di serie.
    Allo stesso tempo, guidando la versione E-TENSE in modalità Electric, il silenzio raggiunge una nuova dimensione, permettendo fino a 50 km di autonomia. Esperienza che può essere arricchita con il suono ad alta fedeltà del sistema HI-FI Focal Electra da 690 Watt di potenza, composto da un amplificatore a 16 canali e 14 altoparlanti. Progettato ispirandosi a un auditorium.
    Se anche l'olfatto vuole la sua parte, DS4 affronta il tema della qualità dell'aria con DS CLEAN CABIN, sistema che valuta l'inquinamento interno con un sensore per l'anidride carbonica e un sensore per il particolato. Mediante un filtro l'abitacolo viene purificato in pochi minuti, riportando l'indice di qualità dell'aria alla posizione ottimale. Il senso del tatto è invece assicurato dai pregiati materiali e dalla lussuosa selleria lavorata a braccialetto d'orologio, oltre alle cuciture point-perle.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie