Mini, un viaggio sulle strade dei 'finlandesi volanti'

Da Tampere a Circolo Polare per celebrare i campioni di rally

Redazione ANSA MILANO

 Sulle strade dei 'finlandesi volanti' al volante di una Mini John Cooper Works Clubman. Proprio le strade della Lapponia dove due dei più grandi piloti di rally mai esistiti come Timo Mäkinen e Rauno Aaltonen, entrambi finlandesi, hanno affinato le proprie doti di guida, sono state il palcoscenico per un recente viaggio invernale su strada a bordo di un modello contemporaneo come la Mini John Cooper Works Clubman, con la sua potenza di 306 CV sotto il cofano motore e trazione integrale ALL4.

Potenza di livello, quattro ruote motrici e assistenti elettronici non erano ancora disponibili all'epoca d'oro di Mäkinen e Aaltonen, che nel 2010 sono stati i primi piloti a essere inseriti nella 'Rally Hall of Fame' insieme a Paddy Hopkirk, dall'Irlanda del Nord, il quale aveva già conquistato la prima vittoria assoluta a Monte Carlo guidando la Mini classica nel 1964. Nel corso degli anni, numerosi altri piloti di Rally provenienti dalla terra dei mille laghi si sono guadagnati il soprannome di 'finlandese volante' e non meno di undici degli attuali 26 membri della 'Rally Hall of Fame'. Il viaggio della Mini contemporanea è partito da Tampere e, dopo una sosta a Rovaniemi, capoluogo della Lapponia, ha attraversato il Circolo Polare Artico a nord. Durante il 'giro in slitta' da 306 cavalli, gli opzionali fari adattivi a LED con funzione Matrix per gli abbaglianti, hanno illuminato il percorso fino a raggiungere un punto di osservazione che, fra i tanti, offre una buona visione del luminoso e spettacolare fenomeno naturale dell'aurora boreale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie