Ricerca: Messa, arginare pressappochismo scientifico

'Trasmettere ai giovani passione per buona ricerca scientifica'

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 08 GIU - "Dobbiamo arginare il pressappochismo scientifico trasmettendo ai giovani la passione per la buona ricerca scientifica, invitarli a studiare e ad approfondire le conoscenze in ogni campo". Lo ha sottolineato il ministro dell'Università e della Ricerca, Cristina Messa, nel suo discorso in occasione della cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2020-2021 dell'Università degli studi di Milano a cui partecipo anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
    "Per farlo occorre offrire testimonianze di scienza, trasferire conoscenze e metodologie, senso critico e dubbio scientifico. Perché è dalla buona ricerca che dipende il futuro individuale e collettivo. E i giovani devono diventarne protagonisti - ha aggiunto -. Credo che dovremmo concentrarci nel saper riconoscere e valorizzare la buona ricerca, ovvero quella che comporta agire secondo l'etica della competenza e della responsabilità". "La buona ricerca è quella che fa avanzare la scienza, la quale non ha certezze inossidabili, ma è solo forte del suo metodo, quello scientifico, con cui si verifica la sostenibilità delle ipotesi, la riproducibilità dei risultati, il loro impatto e la potenziale usabilità. - ha concluso - Per questo la scienza, quella vera, non cerca conferme esterne alla comunità scientifica, non teme la valutazione, non rifiuta il confronto critico, ma chiede e pretende solo rigore, trasparenza, accessibilità, ma soprattutto non poggia, come molta pseudoscienza, su ipotesi fideistiche indimostrabili, né cerca riconoscimenti normativi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA