Calzature: calo aziende, +84% cig

Veneto arranca in primo semestre, Italia con +8,2% export

(ANSA) - VENEZIA, 7 NOV - Il settore delle scarpe, in Veneto, registra nel primo semestre 2019 un calo di 30 aziende, tra calzaturifici e componentistica e un saldo contenuto nei livelli occupazionali (-20 addetti rispetto a fine 2018) mentre le ore di cassa integrazione sono cresciute del +84%. Diversamente va a livello nazionale dove le calzature made in Italy attraggono i mercati esteri: nei primi 6 mesi del 2019 l'export italiano del comparto ha segnato un significativo +7,1% in valore (il prezzo medio ha raggiunto la cifra di 47,55 euro/paio,+8,2%). Lo rileva il report sull'Industria Calzaturiera italiana-I sem. 2019 che evidenzia come, malgrado la performance dell'export, persistano nello scenario attuale alcune difficoltà dovute in primis alla cronica debolezza dei consumi interni - che, già provati da un decennio di lenta erosione, hanno registrato nella prima metà de 2019 un intensificarsi della contrazione degli acquisti delle famiglie (-3,7% in quantità, con trend ben più severi per il dettaglio tradizionale).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere