Migranti:a processo viceprefetti e Edeco

Presunte 'soffiate' avrebbero evitato controlli sanitari

(ANSA) - VENEZIA, 18 GIU - Rivelazione del segreto d'ufficio, corruzione, turbativa d'asta e falso: sono i reati contestati a vario titolo a ex funzionari pubblici della Prefettura di Padova e manager della coop Edeco che tra il 2014 e il 2017 avrebbero collaborato insieme al fine di evitare i controlli da parte dell'autorità sanitaria e dei carabinieri sull'ospitalità data ai migranti. Oggi il gup Claudio Marassi ha rinviato a giudizio otto persone. Si tratta dei due ex viceprefetti di Padova, Pasquale Aversa e Alessandro Sallusto, della funzionaria della prefettura Tiziana Quintario e dei vertici della coop Edeco.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere