Sabbadin,parole Battisti un passo avanti

Spero non lo faccia per una indulgenza che non merita

(ANSA) - VENEZIA, 25 MAR - L'ammissione da parte di Cesare Battisti degli omicidi commessi "è un passo avanti, una conferma della sua colpa". A parlare è Adriano Sabbadin, figlio di Lino, il macellaio di Santa Maria di Sala ucciso dai Pac il 16 febbraio 1979. "Spero che non ammetta gli omicidi per altri motivi - aggiunge - magari per ottenere una indulgenza dai giudici che non merita".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere