Prodotte staminali allo stato primitivo

Studio Università Padova apre orizzonte a generazione 'tessuti'

(ANSA) - PADOVA, 10 GEN - Grazie alla microfluidica, una tecnologia che permette di coltivare le cellule in piccoli tubi di silicone biocompatibile, sono state generate cellule staminali pluripotenti indotte con stato di sviluppo "primitivo". A farlo è stato un team di ricerca padovani - composto dal Professor Graziano Martello del Laboratorio di cellule staminali pluripotenti del Dipartimento di Medicina Molecolare dell'Università di Padova e dal Professor Nicola Elvassore del Laboratorio di ingegneria delle cellule staminali all'Istituto Veneto di Medicina Molecolare (Vimm). I ricercatori sono i primi ad ottenere questo risultato a partire da cellule adulte e non da embrioni umani. Le iPS cells - cellule staminali pluripotenti - hanno un'enorme rilevanza in ambito biomedico.
    Possiedono la straordinaria capacità di poter dare origine a qualsiasi cellula del nostro corpo, dai neuroni alle cellule beta pancreatiche, queste ultime, ad esempio, in grado di rilasciare insulina se aumenta la glicemia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere