Al Festival della terra opera di Venini

A Ca'Foscari un racconto sulla biodiversità

(ANSA) - VENEZIA, 3 DIC - Un racconto sulla biodiversità attraverso una installazione composta da 800 formelle di vetro colorato, montate su una struttura di ferro e acciaio: è l'opera firmata dall'artista Maria Rebecca Ballestra e dagli architetti Lino ed Elia Barone, realizzata da Venini, in occasione del Festival per la Terra, aperto oggi a ca' Foscari, a Venezia, alla presenza di Alberto di Monaco. L'installazione, collocata nel grande cortile dell'Università, rappresenta una sezione di Dna e una sezione contiene i semi di circa 40 diverse varietà di piante introdotte in Europa grazie alle attività commerciali sulla via della Seta, che collegava Oriente ed Occidente.
    L'opera, che resterà esposta fino al 7 aprile prossimo, è intitolata "Sowers" (Seminatori), a significare l'azione collettiva "che ha permesso la realizzazione dell'opera attraverso maestranze e competenze di settori diversi, rinnovando l'idea di scambio e di passaggio contenuto anche nel termine scientifico di 'crosspollination'".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere