Vino: Allegrini fa rima con letteratura

Presentato 'Amoris Potio', ambientato nella tenuta di Fumane

(ANSA) - VERONA, 15 APR - Il vino può far rima con un buon libro, un calice di Amarone con un racconto appassionante, ambientato in un'antica tenuta della Valpolicella. Protagonisti del 'matrimonio' enologia-letteratura al Vinitaly sono la tenuta Allegrini, marchio tra i più celebrati dell'Amarone, e lo scrittore Valerio Massimo Manfredi, che per la tenuta di Fumane ha scritto "Amoris Potio", ambientandolo a Villa Della Torre, sede di rappresentanza dell'azienda. Manfredi ha presentato il racconto oggi a Verona, al Vinitaly. La vicenda si svolge a cavallo tra i nostri giorni e il Rinascimento a Fumane di Valpolicella, in un susseguirsi di emozioni tra indagine storica e vena fantastica. "Il legame tra vino e cultura è un elemento ricorrente della filosofia di Allegrini - ha detto la presidente Marilisa Allegrini - Un libro e un vino vanno assaporati con la necessaria lentezza, mantengono nel tempo il loro fascino, talvolta lo accrescono, hanno bisogno dell'emotività umana per essere giudicati ed interpretati".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere