Truffano 80enne sottraendole 2.100 euro

Si fingono avvocati e chiedono denaro per falso incidente figlio

(ANSA) - VENEZIA, 12 GEN - Due persone, rispettivamente di 31 e 28 anni, sono state denunciate, a piede libero, per truffa ai danni di una 80enne di Scorzé (Venezia) alla quale hanno sottratto 2.100 euro poi recuperati e restituiti dai carabinieri. I due prima hanno telefonato alla donna spacciandosi per avvocati e dicendole che il figlio aveva avuto un incidente stradale e che era necessario provvedere con del denaro. Quindi in pochi minuti si sono presentati nell'abitazione della donna che, preoccupata e in stato confusionale, ha dato i risparmi che aveva in casa mentre i due si allontanavano velocemente. Poi la donna ha chiamato il figlio scoprendo che non era accaduto nulla di quanto le era stato detto e questa avvisava i carabinieri. Grazie anche alle informazioni ricevute dai vicini di casa i militari in breve sono risaliti ai due che dopo aver negato ogni addebito hanno confessato permettendo anche di recuperare il denaro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

COS.IDRA. srl

La crisi del settore edilizio: come uscirne indenni?

COS.IDRA. srl, azienda padovana leader nella realizzazione di fondazioni e opere idrauliche, non ha dubbi: “Credibilità, investimenti e welfare aziendale”


null

Tagliare con l’acqua, con Sirio si può

“Siamo artigiani ma anche persone che hanno sempre voluto sperimentare, grazie a questo siamo cresciuti”, dicono dalla famiglia Castellan


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere