Banche: crollo prestiti a imprese venete

Meno 29,1 mld euro, contrazione del 29,1% contro 26,2 nazionale

(ANSA) - VENEZIA, 9 NOV - Le aziende venete hanno visto crollare l'ammontare complessivo dei prestiti di 29,1 miliardi di euro.
    In termini percentuali la contrazione è stata del 29,1% (-26,2% media nazionale). La provincia veneta che ha subito la riduzione più importante è stata Treviso: negli ultimi 6 anni l'erogazione è scesa del 35,1% (-7,1 mld),quasi +9% del dato medio nazionale.
    E' l'analisi della Cgia, sul punto massimo di erogazione degli impieghi bancari registrato in questi ultimi anni (agosto 2011) all'ultimo dato disponibile (agosto 2017).Altrettanto preoccupante è la situazione in provincia di Belluno dove il calo è stato del 33,1% (-784 mln di euro). A Rovigo, la 'stretta' creditizia ha visto calare gli impieghi del 31,8% (-1 mld),a Padova del 30,6% (-5,7 mld),a Verona del 27,5% (-5,7 mld),a Vicenza del 26,3% (-5,3 mld) e a Venezia del 23,8% (-3,3 mld). E' evidente, per la Cgia, che il calo delle risorse finanziarie a sostegno delle imprese venete rischia di alimentare forme illegali di approvvigionamento del credito.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Claudio Barbierato - Nicolé Traslochi

Una nuova immagine per Nicolè Traslochi e l’obiettivo di regolarizzare il mercato

L’azienda di Mestre, regina del settore, cambia pelle e si rinnova al passo con i tempi per consolidarsi a livello internazionale


Lenzia e Nicoletta Mondin - MM Lampadari

MM Lampadari illumina il Museo del Presidente di Astana (Kazakistan)

L’azienda trevigiana ha realizzato un’imponente opera di illuminazione per il nuovo Museo Kazako


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere