Gang sul treno,identificati responsabili

Sono giovani italiani e stranieri residenti in Veneto

(ANSA) - TREVISO, 6 OTT -  Sono stati identificati dai carabinieri, e la loro posizione è ora al vaglio della Polfer, i presunti componenti di una baby gang che la sera del 30 settembre scorso aveva tenuto in 'ostaggio' i passeggeri di un treno in viaggio sulla linea Mestre-Bassano del Grappa, con minacce, sputi e insulti. Si tratta di giovani italiani e stranieri, nord africani regolari e dell'est Europa, residenti nel trevigiano. Ora sono in corso accertamenti per ricostruire l'esatta dinamica dell'evento. Il trambusto causato dal gruppi di bulli aveva provocato lo stop forzato del treno per un'ora, all'altezza della stazione di Castello di Godego, prima che sul convoglio salissero i carabinieri. I militari dell'Arma li hanno identificati basandosi sull'esame delle immagini delle telecamere di sicurezza sul territorio, una volta che questi avevano abbandonato il treno. I dati sono stati trasmessi ora alla Polfer che dovrà confrontare le immagini con quelle delle telecamere interne del treno, per attribuire a ciascuno le responsabilità di possibili reati che vanno dal danneggiamento alle minacce, all'ingiuria. Finora non risulta siano scattate denunce.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Futura Serramenti - Sergio Zanin

Futura Serramenti lancia il primo brevetto di infissi in pvc antiscasso

L’azienda di Quinto di Treviso guidata da Sergio Zanin è pronta a lanciare sul mercato un nuovo prodotto con materiale progettato appositamente per l’azienda


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere