A Venezia 'Cefalo e Proci' di Krenek

Opera presentata dalla Fenice a 80 anni debutto con regia Villa

(ANSA) - VENEZIA, 13 SET - Torna a Venezia, dopo oltre 80 anni, l'opera di Ernst Krenek "Cefalo e Procri", su libretto di Rinaldo Kufferle. L'opera, con la regia di Valentino Villa, alla sua prima regia d'opera, sarà presentata in un nuovo allestimento della fondazione Teatro La Fenice, al Teatro Malibran di Venezia il 29 settembre in prima assoluta (repliche 1, 3, 5 e 7 ottobre).
    "Cefalo e Procri" condensa tutta la forza di un dramma della gelosia e dell'incomprensione tra i due amanti narrati da Ovidio ne Le Metamorfosi. Andata in scena al Teatro Goldoni di Venezia nel 1934, l'opera viene riproposta al Malibran, con la direzione di Tito Ceccherini, e affiancata da due brani della compositrice Silvia Colasanti: Eccessivo è il dolor quand'egli è muto dal Lamento di Procri di Francesco Cavalli e presentato in prima assoluta, e Ciò che resta, un ideale dittico incentrato sul mito ovidiano. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Futura Serramenti - Sergio Zanin

Futura Serramenti lancia il primo brevetto di infissi in pvc antiscasso

L’azienda di Quinto di Treviso guidata da Sergio Zanin è pronta a lanciare sul mercato un nuovo prodotto con materiale progettato appositamente per l’azienda


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.