'Gangcity', foto del degrado periferie

In 80 scatti grandi fotografi l'erba cattiva dei cluster urbani

(ANSA) - VENEZIA, 27 MAG - La relazione tra degrado urbano e degrado sociale in 80 scatti di sei maestri della fotografia. Ne esce la mostra 'Gangcity', inaugurata a Venezia nell'ambito della Biennale Architettura, nello spazio Thetis dell'Arsenale Nord. La mostra sarà aperta al pubblico dal 28 maggio al 27 novembre. Attraverso l'obiettivo di sei grandi fotografi vengono proposte le immagini che documentano 40 anni di drammatica relazione tra periferie allo sfacelo e criminalità. Un viaggio negli spazi del mondo nei quali le gang e le organizzazioni criminali proliferano nel fertile terreno rappresentato dai cluster urbani. L'esposizione si sviluppa tra la tragica Palermo di Letizia Battaglia, la Roma borderline dei graffitari di Valerio Polici, la desolazione di Scampia di Salvatore Esposito, la Napoli degli storici fatti di camorra e le visioni dell'Albania di Francesco Cito, le gang dell'America latina di Donna De Cesare, la violenta East Los Angeles di Walter Leonardi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Elisabetta Elio, Direttore generale di Pia Opera Ciccarelli

Fondazione Pia Opera Ciccarelli, il futuro dell’assistenza agli anziani passa per la riscoperta delle comunità di quartiere

E’ stato avviato il programma “Abitare Leggero”: a breve si realizzeranno abitazioni a prezzo calmierato per riunire famiglie in difficoltà economica e anziani in un clima di reciproco aiuto


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere