Uccisi 2 italiani scambiati bracconieri

Farnesina conferma, 'circostanze ancora da chiarire'

(ANSA) - PADOVA, 14 MAR - Due padovani, padre e figlio, sono morti in Zimbabwe, uccisi pare dalle guardie di una riserva di caccia perché scambiati per bracconieri. Il fatto sarebbe avvenuto nel pomeriggio di ieri. La Farnesina ha riferito che l'episodio è avvenuto "in circostanze ancora da chiarire". Sono attualmente in corso indagini per capire perché i due, padre e figlio, si trovassero lì e quando sarebbero arrivati nel paese africano. Secondo quanto si apprende, i due sarebbero stati uccisi a colpi di fucile dal personale di vigilanza della riserva. L'ambasciata italiana di Harare è in contatto con la famiglia delle due vittime per fornire tutta l'assistenza necessaria.
   

Sono Claudio Chiarelli e il figlio di 19 anni, Massimiliano, i due padovani uccisi ieri all'interno del parco 'Mana Pools' nello Zimbabwe. Lo si apprende da fonti locali. Claudio Chiarelli era da tempo nel Paese africano dove è nato il figlio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Pier-Luigi Marchetti - arte sacra

Arte Sacra di Verona, il negozio che diventa fornitore di icone antichizzate “MVR Old Style Icons” per tutta Italia

Consegna in 24 ore anche per un solo pezzo e certificato di autenticità con cenni storici e teologici: ecco le caratteristiche vincenti del servizio offerto da Pier-Luigi Marchetti


Elisabetta Elio, Direttore generale di Pia Opera Ciccarelli

Fondazione Pia Opera Ciccarelli, il futuro dell’assistenza agli anziani passa per la riscoperta delle comunità di quartiere

E’ stato avviato il programma “Abitare Leggero”: a breve si realizzeranno abitazioni a prezzo calmierato per riunire famiglie in difficoltà economica e anziani in un clima di reciproco aiuto


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere