Abuso edilizio Padova,prelato a giudizio

Per mini appartamenti ricavati complesso attiguo Sant'Antonio

(ANSA) - PADOVA, 12 FEB - L'ex delegato pontificio mons.
    Francesco Gioia, 77 anni, dovrà comparire a giudizio il 25 maggio prossimo a Padova per rispondere dell'accusa di abuso edilizio. La vicenda riguarda la contestata trasformazione di un'ala del complesso di via Orto Botanico, attinente alla Basilica di San'Antonio, in cinque mini appartamenti; progetto per il quale il prelato non aveva chiesto autorizzazioni alla Soprintendenza, presentando a lavori già avvenuti una domanda di sanatoria al Comune di Padova. Era stato il Comune ad avviare un esposto in Procura. Con mons. Gioia, residente nello Stato Vaticano, dovranno comparire davanti al giudice monocratico anche l'architetto e l'impresario che si occuparono della trasformazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

COS.IDRA. srl

La crisi del settore edilizio: come uscirne indenni?

COS.IDRA. srl, azienda padovana leader nella realizzazione di fondazioni e opere idrauliche, non ha dubbi: “Credibilità, investimenti e welfare aziendale”


null

Tagliare con l’acqua, con Sirio si può

“Siamo artigiani ma anche persone che hanno sempre voluto sperimentare, grazie a questo siamo cresciuti”, dicono dalla famiglia Castellan


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere