Banche:Pop.Vicenza, soci chiedono verità

Avanzata richiesta di verbali ultimi 15 anni e atti contro Zonin

(ANSA) - BASSANO DEL GRAPPA (VICENZA), 2 FEB - I verbali autenticati delle assemblee dei soci degli ultimi 15 anni, le perizie altrettanto ufficializzate relative al valore delle azioni degli ultimi tre lustri e una ventina di domande sullo stato dell'arte dell'istituto di credito. Sono le richieste inviate alla Banca Popolare di Vicenza dall'associazione Soci Banche Popolari Venete, con sede a Bassano, quale primo atto di "lotta contro chiunque intenda appropriarsi" della Popolare berica. L'associazione, rappresentata in firma da cinque professionisti, chiede di sapere quanti siano stati, da aprile ad oggi i conti correnti chiusi, a quanto ammontino i depositi ritirati e se corrisponda al vero che nell'ultimo mese e mezzo le casse della banca si siano svuotate di circa 3 miliardi di euro. L'associazione bussa ai portoni di via Btg. Framarin anche per saperne di più sulle sofferenze, sulle modalità di aumento di capitale, e per sapere se e quali "azioni risarcitorie" siano state intraprese contro l'ex presidente Gianni Zonin.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Elisabetta Elio, presidente di Pia Opera Ciccarelli

Fondazione Pia Opera Ciccarelli, il futuro dell’assistenza agli anziani passa per la riscoperta delle comunità di quartiere

E’ stato avviato il programma “Abitare Leggero”: a breve si realizzeranno abitazioni a prezzo calmierato per riunire famiglie in difficoltà economica e anziani in un clima di reciproco aiuto


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere