Banche:Pop.Vicenza, soci chiedono verità

Avanzata richiesta di verbali ultimi 15 anni e atti contro Zonin

(ANSA) - BASSANO DEL GRAPPA (VICENZA), 2 FEB - I verbali autenticati delle assemblee dei soci degli ultimi 15 anni, le perizie altrettanto ufficializzate relative al valore delle azioni degli ultimi tre lustri e una ventina di domande sullo stato dell'arte dell'istituto di credito. Sono le richieste inviate alla Banca Popolare di Vicenza dall'associazione Soci Banche Popolari Venete, con sede a Bassano, quale primo atto di "lotta contro chiunque intenda appropriarsi" della Popolare berica. L'associazione, rappresentata in firma da cinque professionisti, chiede di sapere quanti siano stati, da aprile ad oggi i conti correnti chiusi, a quanto ammontino i depositi ritirati e se corrisponda al vero che nell'ultimo mese e mezzo le casse della banca si siano svuotate di circa 3 miliardi di euro. L'associazione bussa ai portoni di via Btg. Framarin anche per saperne di più sulle sofferenze, sulle modalità di aumento di capitale, e per sapere se e quali "azioni risarcitorie" siano state intraprese contro l'ex presidente Gianni Zonin.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere