Frode fiscale: Gdf sequestra beni 1,7mln

Società compensavano debiti Inps e Inail con crediti inesistenti

(ANSA) - VICENZA, 22 GEN - Terreni e fabbricati, ma anche quote azionarie e conti correnti, per un valore di 1,7 mln di euro sono stati posto sotto sequestro preventivo dalla Guardia di Finanza di Vicenza, su disposizione del Gip, in relazione a una frode fiscale compiuta mediante la compensazione di debiti previdenziali ed assistenziali, con Inps e Inail, con crediti d'imposta inesistenti, riconducibili a società 'cartiere', e relativa a più realtà imprenditoriali. Le indagini, secondo l'accusa, hanno consentito di accertare il coinvolgimento di 13 persone - tra le province di Vicenza, L'Aquila, Roma, Napoli ed Ancona - otto società beneficiarie, tutte vicentine, e sei 'cartiere', tra Roma e Napoli. Tutti sono stati denunciati per indebita compensazione, e quattro anche per associazione per delinquere. Il meccanismo della presunta frode avrebbe ruotato attorno alle consulenze date da due professionisti vicentini alle otto aziende coinvolte.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Elisabetta Elio, Direttore generale di Pia Opera Ciccarelli

Fondazione Pia Opera Ciccarelli, il futuro dell’assistenza agli anziani passa per la riscoperta delle comunità di quartiere

E’ stato avviato il programma “Abitare Leggero”: a breve si realizzeranno abitazioni a prezzo calmierato per riunire famiglie in difficoltà economica e anziani in un clima di reciproco aiuto


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere