Venezia come Firenze, stretta su decoro

Sindaco, certe attività non c'entrano nulla con nostra storia

(ANSA) - VENEZIA, 21 GEN - Anche Venezia, come Firenze, metterà un 'freno' alla proliferazione di negozi di kebab, paccottiglia a basso costo, minimarket di prodotti scadenti che 'invadono' il centro storico. Lo ha detto il sindaco, Luigi Brugnaro. "Certi ciarpami, materiali dei quali non si conosce bene la provenienza, mal si conciliano con la città - ha detto il sindaco - Sono cose che non c'entrano nulla con la nostra storia e, francamente, creano disagio". "A Firenze - ha concluso - è stato fatto un lavoro di regolamento commerciale che io condivido". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

COS.IDRA. srl

La crisi del settore edilizio: come uscirne indenni?

COS.IDRA. srl, azienda padovana leader nella realizzazione di fondazioni e opere idrauliche, non ha dubbi: “Credibilità, investimenti e welfare aziendale”


null

Tagliare con l’acqua, con Sirio si può

“Siamo artigiani ma anche persone che hanno sempre voluto sperimentare, grazie a questo siamo cresciuti”, dicono dalla famiglia Castellan


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere