Scuola, a Verres un polo di eccellenza

Ristrutturazione edificio e orientamento al lavoro

Redazione ANSA

La realizzazione di un polo scolastico di eccellenza è l’obiettivo principale della strategia dell’area interna Bassa Valle per quanto riguarda l’istruzione.

Sono previsti interventi sia nel campo dell’offerta formativa sia a livello infrastrutturale per il polo di Verres. Attraverso la ristrutturazione e il rifacimento parziale dell’edificio industriale ‘ex-cotonificio Brambilla’, saranno realizzate sale ricreative, un refettorio e delle camere per gli studenti. Inoltre è previsto l’allestimento di alcuni laboratori tecnologici, per potenziare le infrastrutture e le attrezzature tecnologico-informatiche del polo, migliorando così i processi di apprendimento nelle discipline tecnico-scientifiche e in matematica.

Quattro le azioni in programma con l’attivazione dell’intervento ‘La scuola come impresa formativa e come agente del contesto sociale e produttivo’. ‘Accademia e Bottega’ mira ad agire sul disagio scolastico e sulla dispersione scolastica, in un’ottica di prevenzione, affrontando diverse problematiche, dallo scarso coinvolgimento delle famiglie nelle attività scolastiche alle carenze di strategie di insegnamento efficace. ‘Alternanza scuola-lavoro’ prevede la realizzazione di progetti basati sulla creazione di alleanze formative tra scuola e territorio, personalizzando i percorsi e favorendo l’orientamento, le vocazioni, gli interessi e i diversi stili cognitivi. ‘Imprenditorialità giovanile’ si basa sullo sviluppo del progetto didattico dell’impresa simulata, con riproduzione, nella scuola, del concreto modo di operare di un’impresa, nelle diverse fasi, dall’orientamento dello studente nel contesto della cittadinanza attiva alla gestione operativa dell’impresa formativa simulata. ‘Stage all’estero’, infine, propone agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado esperienze di lavoro o di apprendimento all’estero (in realtà pubbliche e private) con finalità orientative, formative e di conoscenza del mondo del lavoro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in