Turismo, piano per piccole stazioni sci

Consiglio Valle approva all'unanimità risoluzione

La Giunta regionale predisporrà un piano strategico per la "salvaguardia delle piccole stazioni sciistiche". Lo prevede una risoluzione approvata all'unanimità dal Consiglio regionale. Il via libera al documento, proposto dai componenti della quarta Commissione Sviluppo economico Alessandro Nogara (Uvp), Claudio Restano (Misto), Chiara Minelli (Rc-Ac), Patrizia Morelli (Alpe), Manuela Nasso (M5s) e Nicoletta Spelgatti (Lega VdA), ha chiuso l'esame della petizione popolare per il mantenimento nel tempo degli impianti sciistici di Antagnod-Ayas che fanno parte del comprensorio sciistico del Monterosa ski. "La situazione di Antagnod è comune ad altre piccole stazioni valdostane, la cui chiusura contribuirebbe all'abbandono progressivo della montagna facendo venire meno il necessario presidio sul territorio e provocando il depauperamento sociale e culturale dei villaggi", spiega la risoluzione. Durante la discussione è stata inoltre ritirata dai proponenti una risoluzione dei gruppi Mouv', Lega VdA e ADU-VdA che chiedeva di non rinnovare gli incarichi ai membri dell'attuale Consiglio di amministrazione della Monterosa Spa. 

Maggioranza, no strumentalizzazione appello Antagnod - "L'appello degli abitanti di Antagnod che chiedono il mantenimento della loro stazione sciistica non deve essere strumentalizzato per la bagarre politica! A un problema grave non si risponde con battute di spirito e provocazioni politiche. Ne va della credibilità di tutto il Consiglio". Così le forze di maggioranza, Uv, Uvp, Alpe, Sa e Gm commentano "l'atteggiamento provocatorio e superficiale tenuto in Aula da Mouv' e dalla Lega" durante la discussione in Consiglio sulla petizione che chiede il mantenimento della stazione di Antagnod.

"All'interno della commissione competente - commentano i gruppi - si è potuto operare con serietà, grazie all'impegno di tutti i commissari che, al contrario di chi in aula ha preferito atteggiamenti da showman, hanno cercato di affrontare nel merito il problema generale della sopravvivenza delle piccole località". "Grazie anche a M5S, ADU-VdA e RC-AC che hanno preso le distanze dalle posizioni provocatorie di parte della minoranza - concludono i consiglieri di maggioranza -, il buon senso ha prevalso e la risoluzione proposta dalla commissione, con cui si impegna la Giunta a predisporre un piano strategico finalizzato alla salvaguardia delle piccole stazioni, laddove le stesse garantiscono il mantenimento della popolazione e a definire delle linee di indirizzo rivolte alle società degli impianti che contemperino la buona tenuta dei conti con la valorizzazione delle peculiarità di ogni località, è stata poi votata all'unanimità". 

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere