Savt, rivedere norma associazioni Comuni

'Fusione tra Comuni solo per volontà dei cittadini'

Il Savt chiede una revisione della legge regionale riguardante l'esercizio associato delle funzioni e dei servizi comunali. "La sua applicazione, fatta eccezione per pochi casi, - spiega in una nota del direttivo confederale - non solo non ha garantito i risultati auspicati in termini di migliori servizi erogati e di risparmio di spesa, ma al contrario ha prodotto ulteriori criticità in termini di efficienza e di efficacia con ulteriori aggravi dei costi generali". Secondo il sindacato autonomo "uno degli argomenti che deve essere assolutamente rivisto è quello relativo al reclutamento del personale, oggi affidato in via esclusiva all'amministrazione regionale per tutti gli enti del comparto unico". Riguardo poi all'ipotesi di fusione tra Comuni il Savt ritiene che "l'eventuale fusione tra Comuni debba avvenire per diretta volontà dei territori interessati e dei loro cittadini, spinti da ragioni ideologiche e a seguito di un attento dibattito di approfondimento".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere