Morti travolti da albero, due indagati

Sono dirigente Regione Vda e proprietario terreno

Due persone sono indagate dalla procura di Aosta per omicidio colposo in relazione alla morte della coppia di pensionati di Villarbasse (Torino), Giuseppe Rosso di 74 anni, e Miriam Curtaz di 73, vittime il primo novembre 2018 del crollo di una pianta avvenuto sulla strada regionale per Lillianes (Aosta), nella valle del Lys.
    Si tratta di un dirigente della Regione Valle d'Aosta e del proprietario del terreno. Secondo gli inquirenti il primo non ha effettuato i dovuti controlli e le opere adeguate a ridurre la portata dell'acqua, in una zona con fortissime infiltrazioni, che hanno determinato la marcescenza di molti alberi a monte della strada. Al proprietario, che ha una posizione di garanzia, è contestato di non aver reso sicuro il terreno che aveva ereditato. Le indagini del Corpo forestale della Valle d'Aosta sono state coordinate dal pm Luca Ceccanti.
    La coppia era a bordo di un'auto che era stata travolta da un castagno, abbattuto all'improvviso dal maltempo che aveva colpito l'intera valle.

Il dirigente regionale Valerio Segor, al vertice della struttura Assetto idrogeologico dei bacini montani, è già stato interrogato dal pm, dopo aver ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini preliminari. Lo assiste l'avvocato Andrea Balducci. L'altro indagato sarà invece sentito probabilmente a settembre.
Dall'albero era stata sfiorata anche una seconda vettura, con a bordo una famiglia che ne era uscita illesa.
Oltre ai forestali della sezione di polizia giudiziaria della procura di Aosta, dell'incidente si erano occupati in un primo momento i carabinieri della Compagnia di Chatillon e Saint-Vincent. Sul posto erano intervenuti anche i vigili del fuoco e l'elicottero della protezione civile.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere