Casinò, due creditori segnalano piano

'Valore Billia sottostimato, si potrebbe risarcire il 100%'

 Una segnalazione da parte di due creditori chirografari che si sono opposti al piano di concordato della Casinò de la Vallée spa è stata trasmessa dall'avvocato Maria Chiara Marchetti al commissario giudiziale Ivano Pagliero. La notizia è stata anticipata da gioconews.it e dal quotidiano La Stampa e confermata all'ANSA. Si tratta di un fornitore e di un professionista, creditori per circa 250 mila euro, che sottolineano alcune presunte criticità.

In particolare contestano la valutazione del Grand Hotel Billia. Con una perizia di un docente del Politecnico di Milano, mirano a sostenere che valga di più rispetto a quanto stimato nel piano di concordato: con un attivo maggiore, i crediti potrebbero essere soddisfatti per intero, non solo al 78 per cento come previsto. Spetta ora al commissario giudiziale fare le proprie valutazioni ed eventualmente opporsi al piano, sulla cui possibile revoca si potrà esprimere il tribunale.

La maggioranza dei creditori si è già espressa a favore del piano di concordato e, in assenza di opposizioni, il prossimo passo sarebbe l'omologa da parte del tribunale.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere