A Perugia progetto recupero farmaci

Da destinare a chi è assistito da Caritas e volontariato

Anche in otto farmacie di Perugia saranno raccolti farmaci non scaduti da destinare alle famiglie e persone in difficoltà assistite da Caritas diocesana e da associazioni impegnate nel sociale. Un'iniziativa "davvero generosa e validissima sul piano umano, sociale e cristiano" l'ha definita il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo del capoluogo umbro e presidente della Cei.
    Il progetto 'Recupero farmaci validi non scaduti' è promosso a livello nazionale da Banco farmaceutico onlus e Intesa Sanpaolo, con il supporto locale di Federfarma Umbria e la Caritas di Perugia-Città della Pieve.
    In otto farmacie (Fontivegge, Elce, Santa Sabina e Cesare Rossi a Perugia, Leo Di Luca Serena e Galeno a Ponte San Giovanni, Marcucci Stefano a Ferro di Cavallo, Frezza Fortunata a Ponte Pattoli) saranno posizionati appositi contenitori di raccolta facilmente identificabili in cui ognuno può donare i medicinali ancora validi di cui non ha più bisogno, assistito dal farmacista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere