Controlli su acqua all'interno dell'Ast

Concordati da Comune con Asl per eventuali provvedimenti

"Il Comune di Terni, al fine di valutare eventuali provvedimenti, ha concordato con l'Asl di eseguire un monitoraggio sulle acque ad uso idropotabile all'interno dell'area dell'Ast e di intensificare il monitoraggio sulla distribuzione nei punti più vicini agli stabilimenti": è quanto concordato in una riunione convocata su iniziativa dell'amministrazione comunale con Asl, Arpa, Regione e i rappresentanti dell'acciaieria. Presenti il sindaco Leonardo Latini e l'assessore all'Ambiente Benedetta Salvati.
    L'incontro è stato programmato - riferisce il Comune - dopo che il ministero dell'Ambiente ha inviato i risultati dei campionamenti fatti dall'Ast, in contraddittorio con Arpa, "dai quali emergono valori inquinanti molto elevati rispetto alle soglie previste per le acque sotterranee". L'amministrazione si è quindi attivata a tutela della salute pubblica e ha chiesto indicazioni all'Asl che comunque non ha comunicato anomalie nella rete di distribuzione dell'acqua potabile in città.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere