Fissato processo per Casa Ancarano

A sindaco Norcia e altri due, vicenda analoga centro di Boeri

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 15 MAR - E' fissata per il 15 maggio davanti al tribunale di Spoleto, la prima udienza del processo relativo alle presunte irregolarità compiute nella realizzazione del centro polivalente di Ancarano di Norcia dopo il terremoto del 2016. Imputati sono il sindaco, Nicola Alemanno, il presidente della Pro loco, Venanzio Santucci e il direttore dei lavori Riccardo Tacconi.
    I tre - difesi dagli avvocati Massimo Marcucci, Luisa Di Curzio, Valentino Angeletti e Benedetta Pugnali - devono rispondere di "abuso edilizio" in quanto la struttura, secondo i pubblici ministeri spoletini, non poteva essere realizzata seguendo le procedure straordinarie emanate per fronteggiare l'emergenza post sisma, ma si sarebbe dovuto adottare l'iter ordinario in materia urbanistica. Inoltre, i magistrati ritengono che "Casa Ancarano", oltre ad essere realizzata su un'area a vincolo ambientale, abbia delle "finalità permanenti" e non temporanee.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA