Migliora bambino malato di meningite

Ricoverato a Città Castello, "tempestività" diagnosi malattia

Ha avuto "una evoluzione favorevole anche grazie alla tempestività della diagnosi effettuata", la forma di meningite che ha colpito il bambino di sei anni ricoverato all'ospedale di Città di Castello.
    Lo riferisce il servizio di Igiene e sanità pubblica della Usl Umbria 1, comunicando che è stato tipizzato il sierogruppo del meningococco responsabile. Si tratta, come era stato ipotizzato, di meningite B.
    Il bambino infatti era stato regolarmente vaccinato per il meningococco C.
    La profilassi scattata rapidamente dopo il ricovero - spiega ancora la Usl - ha complessivamente interessato 120 persone. In particolare sono stati sottoposti a profilassi tutti i bambini e gli insegnanti della scuola frequentata dal bambino.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere