A Norcia riaffiora sorgente scomparsa

E' il Torbidone, non si vedeva da anni Sessanta

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 16 NOV - A Norcia riaffiora la sorgente Torbidone scomparsa dagli anni Sessanta.
    L'acqua è tornata a sgorgare copiosa (350 litri al secondo) dopo la scossa del 30 ottobre. Non viene quindi escluso che il fenomeno sia legato al sisma, come già successo in anni passati per altre crisi sismiche.
    Nella giornata del 16 novembre i tecnici della Regione Umbria, vigili del fuoco e protezione civile sono dovuti intervenire per arginare l'acqua che ha invaso alcuni campi e soprattutto stava mettendo a rischio alcuni animali all'interno di una stalla. Il Torbidone sta ora correndo sulla piana che costeggia la strada da Norcia verso Forca Canapine.
    "Nei prossimi giorni - spiegano dagli uffici tecnici della Regione Umbria - interverrà personale specializzato dell'Esercito che dovrà ripristinare il vecchio alveo".
    Una volta creato l'incanalamento il Torbidone potrà così confluire nuovamente nel fiume Sordo, come accadeva in origine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere