Orso M49: Fugatti a Costa, catturarlo è un dovere

Presidente Provincia Trento risponde a parole del ministro

(ANSA) - TRENTO, 30 GIU - "Non si tratta di voler fare strappi, ma di prendere atto che la situazione è ormai insostenibile e che garantire la sicurezza di allevatori e cittadini in genere è un dovere primario, dal quale non ci si può sottrarre". Il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, interviene nuovamente sulla questione M49, l'orso responsabile di una serie di predazioni ed incursioni nelle valli Giudicarie - ultimo episodio, la notte scorsa - la cui cattura è stata decisa dalla Giunta provinciale nell'ultima seduta. Rispondendo alle dichiarazioni del ministro all'ambiente, Sergio Costa, Fugatti - in una nota - precisa che "Non abbiamo preso questa decisione con leggerezza, visto che da mesi e ripetutamente abbiamo segnalato la gravità della situazione allo stesso ministro, oltre che all'Ispra, chiedendo anche l'intervento del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza dopo esserci fatti carico delle preoccupazioni dei sindaci e dell'esasperazione di chi in montagna ci lavora".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai alla rubrica: Pianeta Camere