Provincia Bolzano recupererà indennità dirigenti

Dopo sentenza Consulta che ha dichiarato norma illegittima

(ANSA) - BOLZANO, 18 GIU - Verrà bloccato da subito il pagamento delle indennità di funzione dirigenziale legata alle persone che non svolgono la mansione. Lo ha deciso la Giunta provinciale di Bolzano in seguito alla sentenza della Corte costituzionale che ha dichiarato illegittime le norme della Provincia e della Regione Trentino Alto Adige del 1992 che hanno permesso di trasformare l'indennità di dirigenza, percepita a fronte di responsabilità professionale, in un elemento fisso della retribuzione, mantenuto ai fini pensionistici, anche dopo la cessazione dei relativi incarichi. I dipendenti provinciali interessati sono tra i 600 e gli 800, più circa 250 della Azienda sanitaria. La Provincia, ha spiegato il governatore, Arno Kompatscher, dovrà recuperare circa 1 milione l'anno per 10 anni. Una restituzione che, é stato precisato, riguarda solo il non dovuto. La Provincia valuterà inoltre la modifica delle normative vigenti, in particolare la legge del 9 del 2007 e la legge del 1992 che regola le funzioni dirigenziali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai alla rubrica: Pianeta Camere