Migranti: a Bolzano Sprar per 20 minori

Sindaco Caramaschi, anche 6 posti letto per senza dimora malati

(ANSA) - BOLZANO, 16 LUG - Strutture di accoglienza e servizi per senza dimora, all'ordine del giorno della giunta comunale di Bolzano. L'assessorato alle Politiche sociali ha tracciato per un quadro globale attualizzato al 2019 dei servizi che la città mette e metterà a disposizione a persone senza dimora, richiedenti asilo e minori stranieri non accompagnati, come ha riferito il sindaco Renzo Caramaschi nella sua conferenza stampa settimanale. Ai servizi preesistenti, entro la fine del 2018, come ha ricordato il sindaco Caramaschi, si aggiungerà una comunità Sprar per 20 minori stranieri non accompagnati (finanziata dal Ministero dell'Interno) e un servizio di accoglienza notturna per malati senza dimora (6 posti letto in via Comini), grazie anche all'opera volontaria di medici in pensione. Inoltre, grazie al finanziamento dal fondo europeo Fami (Euro 1,7 mln in 2 anni), tramite il Ministero dell'Interno, saranno ampliati e migliorati i servizi di accoglienza ordinaria per 100 persone nella nuova struttura in via Comini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere